AMAZON

AMAZON – ANALISI – 02 GIUGNO 2019

Inviato da:

Analisi del titolo Amazon. Questa analisi è realizzata con HCI ENVELOPES FORECAST. Tool per trader professionisti. Prevede ora e data di inversione dei mercati e target precisi..


Questa analisi, riprende la precedente, redatta il 25 aprile 2019, che puoi vedere cliccando qui

Come puoi osservare, la previsione ciclica, è stata pienamente rispettata, il target prospettato, pienamente raggiunto.

Allo stato attuale, ci troviamo sul minimo del ciclo da 52 giorni e quindi, è consigliabile rimanere in attesa di un segnale di acquisto.

L’azione, si trova a contatto con la banda inferiore della envelope 52D, ad indicare l’ampiezza media del ciclo, ormai raggiunta. (Foto 1)

La previsione per i prossimi giorni, generata da HCI Forecast, su base ciclica 40D, prevede un picco massimo l’8 di giugno 2019.

L’ingresso, sarà generato esclusivamente dalla rottura della FLD 8D (magenta) a conferma del minimo ciclico 20D e quindi ripartenza fase rialzista.

Fin quando non si verificherà la rottura, il ciclo in essere, non si potrà considerare concluso.

Da porre anche attenzione alle medie mobili cicliche, che al momento, sono già impostate al rialzo, a confermare la probabile inversione. (Foto 2)

FOTO 1

FOTO 2

0

AMAZON – ANALISI

Inviato da:

Analisi del titolo Amazon. Questa analisi è realizzata con HCI ENVELOPES FORECAST. Tool per trader professionisti. Prevede ora e data di inversione dei mercati e target precisi..

OGGI, TRIMESTRALI AMAZON

Ecco grafico daily con proiezione ciclica HCI Forecast.

Al momento, si trova sul picco del ciclo da 52 giorni (80 N) e leggermente al di sotto dell’ampiezza media, posta al livello di 1977 circa.

Il prezzo è anche molto vicino alla banda superiore della envelope 52 giorni.

Il primo minimo, è proiettato intorno al 1* maggio con un target generato in area 1843.

Il secondo minimo, più importante, è proiettato dalla HCI Forecast (linea grigia), in data 14 maggio.

Da un punti di vista ciclico, l’operatività ribassista è la più indicata.

Vedremo domani dopo il rilascio degli utili trimestrali come si comporterà la previsione e se sarà necessaria una ricalibratura dell’analisi.

 

0